Benvenuti sul portale ASD Altivoli

Il parapendio è il mezzo che permette di volare con più facilità. Molti confondono il parapendio con il paracadute. La differenza è sostanziale:

il paracadute si apre quando già ci si è lanciati nel vuoto, mentre il parapendio quando si staccano i piedi da terra, è già sopra la testa ed è già in volo. L’attrezzatura ripiegata è contenuta in uno zaino che pesa circa 20 kg e per prepararsi al decollo, occorrono pochi minuti. Nato diversi decenni fa semplicemente per rallentare la discesa, a piedi o con gli sci, oggi rappresenta un mezzo volante dalle enormi possibilità: basti pensare che il record mondiale di distanza è di oltre 500 km! Il pilota di parapendio può sfruttare le “termiche”, colonne ascendenti di aria calda che permettono di guadagnare anche migliaia di metri di quota. Inoltre, in presenza di vento adeguato e di situazioni orografiche particolari, si può sfruttare anche la cosiddetta “dinamica”, la brezza che delicatamente risale il costone. Una delle caratteristiche principali del parapendio è la ridotta velocità: questo permette di godere del panorama, magari volando assieme a rapaci, nel silenzio interrotto solo dal fruscio del vento! Per poter provare l’ebbrezza del volo, è possibile affidarsi a piloti abilitati o istruttori, che possono portare in volo chiunque lo desideri utilizzando un parapendio biposto.

Per poter volare autonomamente, è necessario affidarsi ad una delle scuole riconosciute e in tempi rapidi, sarà possibile staccare i piedi da terra, progredendo progressivamente nell’attività sportiva. Il parapendio è uno sport adatto a tutti coloro che si trovano in buone condizioni di salute. 

Ci sono numerosi casi di persone portatrici di disabilità anche importanti, che sono state portate in volo in tandem con enorme gioia di tutti i soggetti coinvolti.


A Tivoli, alle porte di Roma, più precisamente a Monteripoli, il club locale, l’ASD Altivoli - Volo Libero Tivoli, gestisce il sito di volo e promuove il volo libero in tutte le sue forme. Recentemente il decollo è stato ancora ampliato ed è possibile, ancora più che nel passato, effettuare il top landing, ossia atterrare nello stesso punto da cui si è decollati, magari dopo aver volato per ore con un panorama che spazia dai resti di Villa Adriana al Monte Gennaro, senza trascurare Roma e fino a riconoscere nitidamente il mare. Chiunque volesse, potrà trascorrere un pomeriggio anche semplicemente osservando i piloti che decollano, fanno quota e magari si spostano anche per parecchie decine di chilometri, magari tornando alcune ore dopo con un’espressione sul viso unica e che, evidentemente anche il grande Leonardo da Vinci conosceva, visto che diceva: “ Una volta che abbiate conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché là siete stati e là desidererete tornare”.

E tu, cosa aspetti?